come organizzare un viaggio,  come viaggiare da soli,  viaggi in Europa low cost

Viaggiare da soli? Ecco come cominciare!

Ma viaggi da sola? Ma non hai amici o un ragazzo con cui viaggiare?

Quante volte mi sono sentita fare queste domande, accompagnate da facce perplesse con tanto di alzata di sopracciglio, quando annunciavo che sarei partita da sola.

Viaggiare da soli è un modo per passar di più tempo con sé stessi e conoscersi meglio. Io amo viaggiare, in compagnia, in coppia ma spesso anche da sola.

Perché? Perché in questo modo mi prendo i miei tempi e penso al mio benessere.

Non lo nego è anche un modo per mettermi alla prova, per capire che posso essere indipendente e felice e che sì, posso farcela.

Non sono sola, ma mi piace (a volte) viaggiare da sola perché solo l’idea mi elettrizza.

Parlando in modo pratico vorrei darti qualche consiglio su come gestire un viaggio in solitaria e dirti anche perché almeno una volta dovresti provare.

Prima di tutto: la meta. Solitamente da sola ho scelto località Europee ma ho già in programma viaggi anche in altre mete extra europee. Nulla vieta di pensare in grande, il consiglio che posso dare è di scegliere città medie all’ inizio.

Secondo punto: l’alloggio. Nel mio viaggio alle Canarie ho soggiornato in un ostello o meglio in una casa del surf in riva all’ oceano. Camere condivise, ma con possibilità di avere anche stanze singole e tanta allegria.

Ho frequentato un corso di spagnolo e surf e per parte della vacanza ho frequentato i ragazzi dell’ostello (gente dai 20 ai 40 anni, sfatando il mito dell’ostello solo per ventenni!) e gli altri giorni ho girato le isole. Ho avuto tanta compagnia ma la libertà di avere spazi miei.

Altre volte ho soggiornato presso case registrate su Airbnb dove gentili host ti accoglievano fornendoti stanze a volte anche con la colazione e comunque con l’uso della cucina e dell’appartamento.

Terzo punto: gli spostamenti. Quando si è da soli può essere difficoltoso affittare un’auto (anche se fattibilissimo a seconda del budget), quindi per viaggi low-cost spesso mi sono indirizzata in posti dove potevo usare i mezzi pubblici comodamente. Credimi, non sei limitato. Hai mai sentito parlare di Flixibus, Interrail, ecc? Ci sono molte soluzioni a basso costo e flessibili che ti permettono di raggiungere varie mete.

(se vuoi saperne di più clicca qui)

Quindi perché viaggiare da soli?

Per sentirsi forti e liberi e magari per trovare nuove amicizie!

Sì molti amici li ho conosciuti proprio così e mi hanno poi ospitato nei viaggi successivi come è successo a Francoforte dove ho raggiunto una ragazza conosciuta alle Canarie.

Non serve che diventi un’abitudine ma almeno una vola nella vita: parti da solo, ti troverai in compagnia!

P.S.: Se poi trovi il compagno di viaggio perfetto il viaggio in solitaria diventa ancora più intenso!

Ti  aspetto online per conoscere il mio prossimo racconto di viaggio on the road in un paese baltico molto bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *